Teresa Grassi

PRODUCT DESIGNER

Teresa Grassi, pugliese d’origine, lavora come Product Designer a Milano e ha fatto della sua professione la sua più grande passione. 

Dedita al lavoro, scoprite che cosa ci ha raccontato:

Descrivi Teresa in una sola parola:
Riflessiva.

L’esperienza più bella vissuta finora:
Cambiare lavoro, e dopo mesi essere richiamata per rientrare a far parte del precedente team. Mi sono sentita apprezzata e ho cominciato a credere più in me stessa dal punto di vista professionale.

Come il tuo talento aiuta gli altri?
Il mio lavoro, come quello di tutti i designer, consiste nell’osservare il mondo, gli oggetti che ci circondano e il modo in cui li usiamo, per poi riuscire a renderli più belli, funzionali e piacevoli da utilizzare. Il mio talento permette agli altri di capire che dietro ogni oggetto, anche il più banale, c’è un progetto, uno studio. Ogni dettaglio, ogni forma, è stata pensata e studiata con un perché… e che spesso c’è un modo differente e meno convenzionale con cui guardare ciò che da sempre è uguale.  

Un colore, un libro ed una canzone:
 Il blu, o il giallo… in base all’umore.
Neve di Maxence Fermine, una storia d’amore in una surreale atmosfera giapponese.
Messy love di Mura Masa. Giappone e “disordine” sono i miei temi ricorrenti. 

Che lavoro avresti fatto non avessi intrapreso la tua attuale carriera?
Avrei voluto fare l’interprete, parlare tutte le lingue possibili e viaggiare tanto per lavoro.