Lavinia è una giovane aspirante attrice, piena di vita, di voglia di imparare e di crescere. Esuberante e determinata ci ha raccontato cosa significa per lei essere una #donnaditalento.

Descrivi Lavinia in una sola parola:
Sognatrice.

L’esperienza più bella vissuta finora:
Una delle più belle esperienze è stata il mio debutto teatrale. Quella è stata l’occasione in cui ho preso maggiore consapevolezza di me stessa. Sentire il calore del pubblico attraverso l’applauso è senza dubbio un’emozione incredibile. Spero sempre nel mio piccolo di riuscire ad arrivare al cuore della gente.

Alida è una donna che ha un punto di vista unico e che cerca la bellezza in ogni cosa, tentando di fare la differenza quotidianamente.

Come il tuo talento aiuta gli altri?
Attraverso la recitazione cerco di regalare al pubblico un momento di spensieratezza, di distrazione. In un periodo storico in cui si vive in costante stato di stress, passare un paio d’ore assistendo ad uno spettacolo permette di “staccare la spina”.

Un colore, un libro ed una canzone:
Rosso, ma in questo momento sto passando una fase dove preferisco il lilla.
Io uccido di Giorgio Faletti.
Ho diverse canzoni che porto nel cuore, una tra queste è Young and Beautiful di Lana del Ray.

Che studi avresti fatto se non avessi intrapreso quelli attuali?
Ho dovuto creare un piano B. È un mondo incerto e purtroppo le cose non vanno sempre come si vorrebbe. Per questo motivo sono laureata in Scienze Motorie.